La mostra costituisce la conclusione di un lungo ciclo creativo, cominciato nel 1993, ispirato al mondo minerario sardo, in particolare a quello sulcitano, di fondamentale importanza per l’artista, in prospettiva sia estetica sia sociale e umana. Saranno esposte oltre trenta opere per la maggior parte inedite, realizzate nel corso degli ultimi anni, concepite per valorizzare le proprietà materiche e cromatiche delle sabbie e delle pietre di scisto di provenienza mineraria. Si tratta di composizioni, articolate in differenti forme, dimensioni, supporti, che saranno allestite sia a parete, sia a terra, su appositi supporti, in dialogo reciproco tra loro e con lo spazio della Sala delle Volte. Alcune tra queste composizioni sono state pensate per essere coperte da un sottile specchio d’acqua, attraverso il quale far risaltare i toni naturali degli ocra, dei grigi, dei marroni, di rossi che conservano la memoria e l’energia di metamorfosi millenarie. La mostra sarà accompagnata da un catalogo con fotografie di Giorgio Dettori e testi di Simona Campus.

inaugurazione:
Domenica 15 marzo ore 11

apertura al pubblico:
dal 15 marzo 2015 al 12 aprile 2015

orario di visita:
Dal martedì alla domenica, con orario continuato, dalle ore 9 alle 20. Lunedì chiusura settimanale

ingresso:
3 euro

SCRIVICI

Vuoi rimanere sempre aggiornato sulle attività proposte dall'EXMA? Scrivici, ti risponderemo appena possibile ;)

Start typing and press Enter to search