Mercoledì 4 dicembre | 21.00

Scritto e interpretato da Fabio Marceddu

Ideazione scenica e regia Antonello Murgia

Scene e costumi Paoletta Dessì

Collaborazione drammaturgica Francesco Niccolini

Aiuto regia Daniela Littarru

Musiche originali composte da Antonello Murgia

Fotografie di scena Francesca Mu e Davide Pioggia

Produzione Teatro dallarmadio per il progetto SEI

In collaborazione con EXMA Exhibiting and Moving Arts

Mercoledì 4 dicembre alle 21 il Teatro dallarmadio porta in scena Alfonsina Panciavuota, lo spettacolo pluripremiato, scritto e interpretato da Fabio Marceddu con l’ideazione scenica e la regia di Antonello Murgia.

Sinossi

Alfonsina Panciavuota è il racconto di una vita vissuta fra povertà e soprusi, in una Sardegna attraversata dalla guerra. Un inno agli ultimi, un corale a voce sola, quella di una donna che è tutte le donne che nei secoli hanno sopportato e sopportano in silenzio la subalternità imposta della loro condizione femminile, lasciando andare – quasi rassegnate colpevoli – la propria libertà di scegliere.

Lo spettacolo

In una Sardegna del secondo dopoguerra, alla crisi legata alla caduta del regime si aggiunge la crisi del sistema. In questo contesto si intreccia la tragedia personale di Alfonsina Panciavuota, classe 1932, l’ultima di nove figli, venduta a 10 anni come serva, al padrone della miniera, Caterino Spinetti, a servizio dalle sue tre sorelle. Quattro lunghi anni di soprusi e abusi che segneranno indelebilmente il resto della sua vita. Alfonsina porta sulle spalle tutto il peso di una memoria proletaria offesa, pronta a riscattarsi con dignità rituale e ancestrale. E l’attore, in scena, affronta la storia di quella che è stata una delle tante “pance vuote”, in una paziente e lenta ricerca di un personaggio capace di parlare direttamente alle coscienze di un pubblico che per la maggior parte non ha più ricordo di quando “i figli si vendevano come bestie” perchè erano troppi, o di quando la terra e la casa erano gli unici beni capaci di rendere degni di rispetto, cittadini migliori di altri. Un feroce viaggio alla scoperta della parte in ombra della nostra società, raccontata tra bisbigli e sussurri. Quasi in punta di piedi.

Nonostante la morsa dei denti degli ingranaggi della storia, della politica e dei falsi valori morali, Alfonsina riesce a trovare la forza per opporsi e tentare di cambiare il proprio destino. Si innamora di Efisio il minatore più bello del paese, il ribelle che poi sposerà.

“Fa che io non ti sogni mai”, urla una notte Alfonsina.

Quando Alfonsina sogna, i suoi sogni si avverano sempre. E quella notte li sogna tutti: il padrone, le sorelle, il parroco, il mezzadro.

Questa è la storia di una donna. Una storia di violenza sulle donne. Una donna che è stata bambina. Una donna madre. Una donna che non ha contato nulla. Questa storia è la nostra eredità storica e sociale, la storia di Alfonsina, la storia di tutti.

La visione dello spettacolo è consigliata a un pubblico adulto.

Informazioni

Gli spettacoli avranno luogo presso la Sala Conferenze al primo piano – corpo centrale, in Via San Lucifero, 71 09127 Cagliari

Prenotazioni e contatti
Le prenotazioni sono gestite direttamente dal Teatro dallarmadio.

Considerato il numero dei posti limitato è necessaria la prenotazione telefonando ai numeri 3397102534 / 3405332685 o scrivendo a promoteatroarmadio@gmail.com.

ATTENZIONE
Le prenotazioni sono aperte a partire da 15 giorni prima rispetto alla data dello spettacolo e solo nei seguenti orari: dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 18.00.
I biglietti prenotati potranno essere ritirati solo il giorno dello spettacolo, mezz’ora prima dell’evento, presso il foyer della Sala Conferenze (primo piano – edificio centrale).

Biglietti
Intero 12 € – studenti 10 € – operatori 5€

Accessibilità
Le persone con disabilità motoria possono raggiungere il centro con la linea dedicata del CTM Amicobus (numero verde 800 259745). L’EXMA è accessibile in tutti gli spazi aperti al pubblico, inclusi i servizi igienici e non presenta barriere architettoniche

Come raggiungere l’EXMA
Lo spazio si trova nel quartiere Villanova ed è facilmente raggiungibile: dalla Piazza Matteotti, con 10 minuti di camminata, o con l’utilizzo degli autobus di linea CTM1 (fermata Via Sonnino/Piazza Gramsci), M (fermata Via Sonnino/Piazza Gramsci), o il 30 e 31 (fermata via Dante fronte Tribunale Minorile/San Saturnino). È inoltre prossima alla stazione capolinea di Metro Cagliari (metropolitana leggera di superficie da e verso l’hinterland) di Piazza Repubblica (5 min. a piedi dall’EXMA).

Spettacoli

SCRIVICI

Vuoi rimanere sempre aggiornato sulle attività proposte dall'EXMA? Scrivici, ti risponderemo appena possibile ;)

Start typing and press Enter to search